Archive for giugno 2008

Giorno 1-l’arrivo

giugno 30, 2008

Scrivo dalla stanza dell’hotel Meininger in Columbusgasse 16, un ostello a buon prezzo (23 €, colazione a 3,50€), con wireless gratis e a due passi dalla U-bahn di Keplergasse. Stanza da 8 letti, ma finora ho incontrato solo due delle ragazze, una canadese e un’argentina. Domani ce ne andremo via tutte, ognuna per la sua strada.

Viaggio in treno lungo e faticoso: partenza alle 7.27 da Vicenza, cambio a Mestre alle 8.58 e arrivo a Wien Südbahnhof alle 17. Pranzo di biscotti e aria condizionata di fatto inesistente. A rendere il tutto più sopportabile, una bella ripassata a Once, “Storie di fantasmi per il dopocena” di J. K. Jerome e una chiacchierata con un trio di chitarristi classici in viaggio per la Repubblica Ceca, che *ovviamente* conoscevano due mie compagne di canto e adoravano i film di Miyazaki. 

Da brava tirchia e visto che non mi cambiavano i soldi me la sono fatta a piedi fino all’ostello, tra manovali che ripiegavano gli striscioni degli Europei e bandiere spagnole che spuntavano qua e là.

Doccia e poi via in metro alla volta di Margaretenstraße, dove (spero) abiterò per i prossimi tre mesi. Ovviamente anche qui, l’ho trovata chiusa e posso solo sperare di non arrivare tardi domani, sennò mi tocca l’ostello un’altra volta. Cena di strudel agli spinaci (e abbondanti cipolle a tradimento), con vista da un lato sulla Staatsoper (l’hanno pulita ed è ancora più bella *___*), dall’altro sull’entrata dell’ENIT, di cui ho potuto solo vedere le vetrine con tanto di vestito da opera e pacchi su pacchi di volantini e libretti. E’ impressionante quanto sia in posizione strategica, come impressiona il fatto che ogni strada sia costellata di negozi, gelaterie, ristoranti che ci tengono ad esibire scritte in italiano. E’ una cosa che non ricordavo, non così tanto almeno…

Ho fatto già qualche foto ma a quanto pare la 400D fa i capricci, speriamo bene.

‘Notte a tutti. Domani ci sarà parecchio da fare, e io non ho ancora ripassato le declinazioni 😦

Hallo!

giugno 29, 2008

Sì, tra un preparativo e l’altro sono riuscita anche ad aprirlo: il blog è qui!

Per chi non mi conosce, mi chiamo Elena e da domani sarò a Vienna per uno stage all’ENIT. Tre mesi per imparare meglio il tedesco e cercare di capire qualcosa di più su questa città affascinante, e perché no, anche su come viene promossa all’estero l’immagine dell’Italia.

La grafica è ancora spartana, ma conto di migliorarla perché sia chiara e piacevole da leggere per tutti. E vedremo anche WordPress come se la cava…
 

Torno a fare le valigie 😛

A presto!