Museen am So.-Uhrenmuseum + Rathausfilmfest

Finalmente un attimo per scrivere… Da quando il signor Mp5 è arrivato, domenica sera, sto facendomi un tour del force turistico (e anche delle belle mangiate, finalmente)

Uhrenmuseum Uhrenmuseum Uhrenmuseum Uhrenmuseum Uhrenmuseum Uhrenmuseum
Il jolly del museo gratis la domenica ce lo siamo giocati all’Uhrenmuseum, facendo una fatica terribile a trovarlo (per chi volesse: arrivate a Judenplatz, quella del monumento agli ebrei internati, e da davanti al monumento guardate a sinistra, c’è una stradina che vi porta dritti al museo). Ci è rimasta solo mezz’ora scarsa per vedere i tre piani e gli almeno 1000 orologi prima della chiusura. Penso che ci ritornerò, almeno per sentire il concerto che dev’esserci allo scoccare dell’ora (non tutti funzionano ma la maggior parte di quelli grandi sì). Per farvi un’idea penso che bastino le foto, ce n’è per tutti i gusti e le epoche (dal 1200 al 2007).

Uhrenmuseum Info varie:
A-1010 Vienna, Schulhof 2
Tel.: +43-1-533 22 65
E-mail: rupert.kerschbaum@wienmuseum.at
Orari: Mar-Dom 10.00-18.00, chiuso l’1/01, 1/05, 25/12
Prezzi: intero 4 €, ridotto 2 € (studenti fino ai 27 anni, militari, disabili ecc), scolaresche 1 €

Rathaus FilmfestSerata al Rathaus per uno dei pochi concerti integrali di Louis Armstrong e band, filmato nel 1964. Ma più che Armstrong (che aveva 64 anni all’epoca) hanno fatto spettacolo i musicisti e la cantante attorno a lui.
Finalmente ho deciso anche di provare le delizie di uno dei tanti stand che affollano la piazza. Con quel profumo di curry che c’era non ho potuto resistere alla cucina tandoori: Rathaus Filmfestil risultato è stato un piatto di riso basmati con yoghurt e ceci in salsa al curry e pomodoro (?), mentre il mio carnivoro amico ha optato per il pollo marinato arrosto, sempre con il riso. Ad annaffiare il tutto, mezzo litro di Ottakringer (a 3.50 €, furto!), per una spesa totale sui 18 €.Rathaus FilmfestMolto saporito anche se per digerire mi è servita un’intera giornata.
Ottima l’idea degli organizzatori del festival: per non sprecare piatti e bicchieri di plastica (ed evitare l’effetto orda barbarica dopo ogni sera) sono stati imposti a tutti gli stand gli stessi piatti (di ceramica) e bicchieri (di vetro), che vengono poi raccolti man mano dagli addetti. Geniale, no? 🙂

Annunci

5 Risposte to “Museen am So.-Uhrenmuseum + Rathausfilmfest”

  1. Grissino Says:

    Riso basmati con yoghurt e ceci in salsa al curry e pomodoro?

    A Vienna? 😦

    Sigh…

    Il museo degli orologi é gratis la domenica? Ci faccio un giro! 🙂

  2. Morpheu5 Says:

    Uhm, dal monumento bisogna guardare a destra, mi pare…

  3. xalira Says:

    @ Grissino: mah, io ho quest’idea di una Vienna multiculturale, sarà che io abito nella zona “orientale” della città. E poi una tale proliferazione di ristoranti etnici da noi non c’è!
    Cmq sì, l’Uhrenmuseum merita… Vacci con calma 😉

  4. Grissino Says:

    Sí, anche a me piace girare un pó per cucine straniere ma dopo aver conosciuto quella viennese 😉

    Comunque quella indiana no: troppo forte e piccante.

  5. xalira Says:

    Anche il mio stomaco mi sa che ti dà ragione, ma volevo provarla… 😉

    A proposito, mi sai consigliare un posto dove si mangia bene e a buon prezzo (max 10 euro a persona) cucina viennese? Domani ci vogliamo andare davvero, ci basterebbe una portata e un dolce, o due portate. Ma non ho idea di dove andare 😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: