Zoo di Schönbrunn e altre meraviglie

L’ultimo giorno di vacanza a Vienna per il sig. Mp5 doveva essere trascorso degnamente, cercando di vedere le (tantissime) cose rimaste fuori per vari motivi durante la settimana. Colazione-StröckLe cose sono andate un po’ diversamente da quanto programmato, ma non ci si può lamentare: colazione da Ströck con Melange (un caffè molto diluito, praticamente caffelatte, che pare sia molto bevuto da queste parti anche se costa quasi 2 €), Zimtschnecke (pasta con glassa e cannella) e Erdbeer-joghurt Tascherl (pasta morbida con frutta, in questo caso fragole), ritrovo alle 15.30 per andare finalmente alla Mozarthaus e poi al Tiergarten di Schönbrunn, e magari farci stare Schönbrunner Tiergartenanche un giro alla Secessione di Olbrich e Klimt… E invece abbiamo passato il pomeriggio allo zoo, tra orde di bambini e animali in certi casi alloggiati in ottime gabbie, in altri disperati per il poco spazio e il caldo.
Schönbrunner TiergartenSecondo dati appena usciti, lo zoo è secondo solo al vicino castello per numero di turisti, con quasi due milioni e mezzo di visitatori nel 2007; e questo sicuramente anche per gli sforzi nel proporre sconti (con 29 € si ottiene un biglietto che dura un anno!), le continue manifestazioni, che siano musica o laboratori per bambini o incontri su flora e fauna, e un reparto marketing niente male che ha imparato la lezione di Berlino con Knut e riesce a far pubblicare almeno Schönbrunner Tiergartendue volte a settimana su tutta la stampa popolare le foto dei cuccioli dello zoo. La prima star è stata Fu Long, panda nato l’anno scorso e a cui è stata perfino dedicata una trasmissione settimanale sulla TV pubblica ORF 2; a Schönbrunner Tiergartennovembre sono arrivati due orsetti polari, ormai belli grossi e come i loro genitori sofferenti non poco per il caldo e il poco spazio. Al momento sui giornali imperversano gli ultimi arrivati, due tigrotti di poco più di un mese che abbiamo avuto la fortuna di vedere poco prima della chiusura dello zoo, mentre i cuccioli di leone nati il 28 luglio scorso sono ancora troppo piccoli per uscire allo scoperto. Certo che viene da pensar male, una volta le riproduzioni in cattività erano un evento rarissimo…
Schönbrunner TiergartenMa al di là della sindrome da “checcarinooo”, lo Schönbrunner Tiergarten merita una visita anche solo per essere il più antico zoo del mondo (1752), ed essere molto completo pur in uno spazio relativamente piccolo. Non tutti hanno, accanto ai “classici” elefanti, zebre, fenicotteri, tartarughe e scimmie anche un acquario, un terrario, una serra tropicale ecc ecc. Però la sofferenza di alcuni animali andrebbe risolta in qualche modo… A costo di essere meno “completi” nell’offerta.

Schönbrunner TiergartenInfo varie:
Maxingstraße 13B (U4 fino a Hietzing)
Orari: aprile-settembre 09.00-18.30, ottobre, marzo fino 17.30, novembre-gennaio fino 16.30, febbraio fino 17.00
Prezzi: 12 €, ridotto 5 € (dai 6 ai 18 anni), gratis fino ai 5 anni. 14,50 € con combiticket Zoo+Prater Riesenrad (5,90 € dai 6 ai 18 anni!) 

Cena-7SterneAbbiamo festeggiato degnamente l’ultima serata da 7Stern, ristorante-birrificio in Siebensterngasse che mi aveva consigliato una collega. Risultato? Per me una padella gigante di gnocchi agli spinaci e formaggio, per Mp5 maiale in birra (si dice così?) e crauti, annaffiati con Helles e Märzen della casa. Quest’ultima è semplicemente stratosferica, mai assaggiato niente del genere… Cena-7SterneFinendo in bellezza con un Wiener Topfennougat, un dolce di pasta calda tipo pane con nocciole ricoperta di cioccolato fondente e mandorle in scaglie, con panna dolce ai lati. Il tutto per 30 € totali, che sarebbero stati meno se mi fossi ricordata che da queste parti le porzioni sono abbondanti e che la nostra divisione in primo-secondo è molto relativa…

In questo momento scrivo da Vicenza, ritorno a Vienna lunedì mattina e visto il caldo da ‘ste parti non vedo l’ora. Solo di una cosa mi sono resa conto: che Vienna avrà tante belle cose, ma il Pittarello di Creazzo (VI) batte per prezzi e offerta tutti i negozi di scarpe che ho visto finora lassù. Almeno per questo, non c’è storia.

Annunci

4 Risposte to “Zoo di Schönbrunn e altre meraviglie”

  1. Morpheu5 Says:

    http://www.gutekueche.at/rezepte/1281/wiener-nussauflauf.html

    Traduci.

    😛

  2. Grissino Says:

    Zimtschnecke (pasta con glassa e cannella) e Erdbeer-joghurt Tascherl (pasta morbida con frutta, in questo caso fragole)
    ***
    Pasta? Quale? 😛
    La prima é pasta lievitata, la seconda forse sfoglia? Pasta morbida cosa significa?!

    Pittarello c’é anche al SCS (ci vai col bus IKEA dall’Opernring, fermata Karlsplatz di fronte all’opera)

    Gnocchi noooooo, si chiamano SPÄTZLI!!! (o SPÄTZLE). 😀

    Brava, finalmente una cena super viennese! 🙂

  3. sariti Says:

    grissinen mi ha anticipato…volevo nach’io parlarti del pittarello che si trova dalle parti dell’ikea…a me manca tezenis, ce l’avete a vicenza? ;.)

  4. xalira Says:

    Ho visto su di una S-Bahn la pubblicità di Pittarello, ma non mi faccio illusioni sui prezzi 😦

    @Grissino: in realtà era scritto “Spinatnockerln”, ma non so mai quanto scrivere in tedesco e quanto tradurre, tendo spesso ad essere incomprensibile.
    La Schnecke dovrebbe essere pasta sfoglia, l’altra pure ma più morbida. ???

    @Sariti: Tezenis c’è un po’ dappertutto in Italia, davvero non c’è a Vienna?

    Comunque muoio di caldo, non vedo l’ora di arrivare alla Südbahnhof 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: